REGINA MARGHERITA

Bologna - Via Santo Stefano, 33/A - Tel: 051.268303

 

 

 

 

 

 

Dove oggi sorge la trattoria e pizzeria Napoletana Regina Margherita UNA VOLTA C'ERA... Il Teatro del Corso la cui storia vi stiamo per raccontare... sotto a questo edificio del 1805 oggi sorge la Cantina della Regina Margherita progettata e arredata da Carmine e Biagio Passaro e da Raffaele Glorioso, potete ammirare la bellezza e la storia che questa sprigiona.
Il teatro del Corso è distrutto dal bombardamento del 29 gennaio 1944, mentre si sta provando una edizione del "Barbiere di Siviglia". Gli orchestrali e il maestro si salvano miracolosamente. Il grande edificio era situato in via Santo Stefano, nei pressi della chiesa di San Giovanni in Monte, anch'essa gravemente danneggiata dalle bombe. Inaugurato il 19 maggio 1805, il Corso aveva cinque ordini di palchi, una sala da ballo e una per la pittura delle scene. Era splendidamente decorato con stucchi e pitture di Serafino Barozzi, Giuseppe Terzi, Filippo Pedini e Giuseppe Muzzarelli. Vi si erano esibiti grandi interpreti. Gioacchino Rossini vi aveva lavorato come maestro di cembalo nel 1811. Alla Locanda del Teatro aveva soggiornato, tra il 1825 e il 1826, il poeta Giacomo Leopardi. Dopo le distruzioni belliche, le rovine saranno ancora utilizzate come precario rifugio per gli sfollati. Nel dopoguerra al posto del teatro, probabilmente recuperabile seppure con un costoso restauro, verrà costruito un moderno condominio. A ricordo dell'antico edificio rimangono oggi poche colonne, una porta e una lapide in via Santo Stefano.

 

stop view
/
      ozio_gallery_fuerte